info@confartigianato.ch.it

|

0871 330270

Imprese femminili, la provincia di Chieti è al terzo posto in Italia: lo studio Confartigianato

08/03/2022

L’Abruzzo è al primo posto in Italia per l’incidenza delle imprese femminili giovanili sul totale delle imprese giovanili e per quella delle imprese artigiane a guida femminile sul totale delle imprese artigiane. La provincia di Chieti, invece, è al terzo posto per imprese femminili sul totale delle imprese (12.813, 28,4%) e alla stessa posizione per quanto riguarda le imprese femminili artigiane sul totale delle imprese artigiane (1.785, 22,2%). E’ quanto emerge, alla vigilia della Giornata internazionale della Donna, da un’elaborazione del Centro studi di Confartigianato Imprese Chieti L’Aquila.
In Abruzzo le imprese femminili giovanili sono 3.767, pari al 30,6% del totale delle attività giovanili; le imprese artigiane a guida femminile, invece, sono 6.262, pari al 21,7% del totale delle attività artigiane. La regione, inoltre, è al terzo posto per quanto riguarda le imprese femminili complessive, che sono 38.473, pari al 25,7% del totale. Nell’indagine, realizzata su dati aggiornati al 31 dicembre 2021, spazio anche alle imprese femminili a conduzione straniera: sono 4.630, pari al 12% delle imprese femminili totali e al 30,9% delle imprese straniere attive in regione, dato che colloca l’Abruzzo al terzo posto.

A livello territoriale, il Chietino, oltre alla terza posizione per imprese femminili complessive e per quelle artigiane, è al quinto posto per quelle femminili giovanili sul totale delle imprese guidate da giovani (1.086, 32,6%). Il Chietino, però, si posiziona malissimo, al 102mo posto, per quanto riguarda la percentuale di imprese femminili giovanili sul totale delle imprese femminili.

La provincia dell’Aquila si piazza nella parte medio alta della classifica: diciottesimo posto per quanto riguarda l’incidenza delle imprese artigiane femminili sul totale delle imprese artigiane (1.275, 19,5%), venticinquesima posizione per quanto riguarda, in generale, il peso delle imprese femminili sul totale delle imprese (7.512, 24,7%). Nella parte medio alta anche le province di Pescara e di Teramo. Il Teramano, tra l’altro, è al secondo posto in Italia per incidenza delle imprese femminili artigiane sul totale delle imprese artigiane.

“Questi numeri – afferma il direttore generale di Confartigianato Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli – confermano il ruolo rilevante svolto nella nostra regione dalle imprese guidate da donne, che con passione e determinazione contribuiscono allo sviluppo e al progresso della nostra economia e del nostro territorio. L’Abruzzo è al primo posto in Italia per incidenza delle imprese femminili nell’artigianato: un’attività su cinque è a guida femminile. L’auspicio è che questi numeri crescano ancora. In tal senso, sono numerose le opportunità a disposizione, a partire dal nuovo Fondo impresa femminile, che prevede risorse per la nascita di nuove imprese e per lo sviluppo e il consolidamento di quelle esistenti”.

News