info@confartigianato.ch.it

|

0871 330270

Autotrasporto, contributi per la formazione professionale: domande al via

17/04/2023

Il decreto ministeriale Infrastrutture e Trasporti 28 marzo 2023 n. 72 destina 5 milioni di euro agli incentivi per le attività di formazione professionale nel settore dell’autotrasporto per l’anno 2023. I soggetti destinatari sono le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, i cui titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti siano inquadrati nel contratto collettivo nazionale logistica, trasporto merci e spedizioni.
I corsi devono essere realizzati attraverso piani formativi aziendali, oppure interaziendali, territoriali o  strutturati per filiere e, considerando l’attuale stato di emergenza sanitaria, la formazione a distanza costituisce la modalità di svolgimento preferenziale e dovrà essere attuata secondo le prescrizioni previste dal Decreto ministeriale.

Il contributo erogabile varia secondo la tipologia d’impresa secondo il seguente schema:

  • 15 mila euro per le microimprese fino a 10 occupati
  • 50 mila euro per le piccole imprese fino a 50 occupati
  • 100 mila euro per le medie fino 250 occupati
  • 150 mila euro per le grandi imprese oltre 250 occupati
  • 300 mila euro per i raggruppamenti d’imprese.

Il decreto prevede come periodo per l’invio delle domande per accedere ai contributi a partire dalla data odierna del 17 aprile 2023 per concludersi entro il successivo termine perentorio della data del 16 maggio 2023, tramite posta certificata agli indirizzi dg.ssa@pec.mit.gov.it e ram.formazione2023@pec.it, – l’avvio delle attività formative dovrà partire dal 15 giugno 2023 per concludersi entro il 30 novembre 2023, la rendicontazione che dovrà essere inviata entro la data del 15 gennaio 2024, sempre tramite posta elettronica certificata agli indirizzi del MIT e della società R.A.M. S.p.a..

La specifica modulistica è stata pubblicata sul sito della società Rete Autostrade Mediterranee e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nella sezione Autotrasporto merci – Documentazione –  Autotrasporto contributi ed incentivi.

All’art. 3 punto 7. lettera a) resta invece confermata la dichiarazione, al momento della compilazione della domanda, del soggetto attuatore designato dall’impresa che attesti la presa visione del progetto formativo con i relativi corsi, a pena di inammissibilità della domanda stessa.

Si ricorda che per il sistema di Confartigianato Trasporti il “soggetto attuatore”, cioè il soggetto che si interfaccia con il Ministero dei Trasporti per la gestione complessiva dei corsi, è il CTS (Confartigianato Trasporti e Servizi Soc. Coop.) con sede legale a Roma presso la Confederazione.

Si invitano, pertanto, le imprese di autotrasporto merci e le società o gli Enti che agiscono sul territorio per erogare la formazione professionale sono invitate a rivolgersi direttamente al CTS o alla Segreteria Nazionale di Confartigianato Trasporti.

Si precisa che il decreto produrrà i propri effetti dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

 

Download:

MODELLO DOMANDA

News