info@confartigianato.ch.it

|

0871 330270

Caro prezzi: pubblicato il decreto Mit per il 2024, domande dal 1° aprile

08/04/2024

E’ stato pubblicato il decreto 28 febbraio 2024 del Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti, recante “Disciplina delle modalità operative per la presentazione delle istanze da parte delle stazioni appaltanti e delle condizioni di accesso per l’anno 2024 al Fondo adeguamento prezzi.”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 73 di mercoledì 27 marzo. Il decreto è stato emanato ai sensi dell’art. 26, comma 6 -quater, del decreto-legge n. 50 del 2022, come modificato, in ultimo, dal comma 304 della legge n. 213 del 2023 (legge di bilancio 2024).

Il provvedimento disciplina le modalità operative e le condizioni di accesso al Fondo per la prosecuzione delle opere pubbliche ai fini del contrasto degli aumenti eccezionali dei prezzi dei materiali da costruzione, dei carburanti e dei prodotti energetici in materia di appalti pubblici e si applica, per quanto di interesse:

  • Agli appalti pubblici di lavori aggiudicati sulla base di offerte, con termine finale di presentazione entro il 31 dicembre 2021, limitatamente ai Sal emessi dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2024;
  • Agli appalti pubblici di lavori aggiudicati sulla base di offerte, con termine finale di presentazione compreso tra il 1° gennaio 2022 e il 30 giugno 2023, che non abbiano accesso al Fondo per l’avvio di opere indifferibili, limitatamente alle lavorazioni eseguite dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2024.


Per l’accesso alle risorse del Fondo, i soggetti interessati dovranno presentare un’istanza telematica, attraverso l’apposita piattaforma dedicata, alla Direzione generale per l’edilizia statale, le politiche abitative, la riqualificazione urbana e gli interventi speciali del MIT, secondo le seguenti finestre temporali:

  • I finestra temporale – dal 1° aprile 2024 al 30 aprile 2024
  • II finestra temporale – dal 1° luglio 2024 al 31 luglio 2024
  • III finestra temporale – dal 1° ottobre 2024 al 31 ottobre 2024
  • IV finestra temporale – dal 1° gennaio 2025 al 31 gennaio 2025


Le richieste compilate nella piattaforma devono essere scaricate, firmate digitalmente dal legale rappresentante (o dal delegato) della Stazione appaltante ed inviate all’indirizzo PEC adeguamentoprezzi.dgespa@pec.mit.gov.it entro i termini temporali previsti per ogni singola finestra, pena esclusione.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti esaminerà le istanze sulla base dell’ordine di presentazione delle domande, esprimendosi su di esse tramite decreti direttoriali a conclusione di ogni finestra temporale.

News