info@confartigianato.ch.it

|

0871 330270

Salute e sicurezza in azienda: un nuovo manuale per la prevenzione

23/04/2024

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato un manuale informativo dedicato alla promozione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, rivolto a tutti i datori di lavoro e lavoratori. Il manuale fornisce un’esaustiva panoramica delle normative pertinenti e dei principi fondamentali in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il documento, redatto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è strettamente collegato al Testo Unico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. n. 81/2008), che stabilisce una serie di obblighi normativi in materia. Purtroppo però questi obblighi sono poco noti sia ai lavoratori che ai datori di lavoro e per questo il Ministero, anche attraverso questo manuale, intende promuovere una cultura della prevenzione e della consapevolezza.

Il documento è suddiviso in 5 parti ed è corredato da un breve glossario contenente i termini principali utilizzati in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. È rivolto a tutti i datori di lavoro, lavoratori e agli attori coinvolti nella salute e sicurezza, con l’obiettivo di fornire una conoscenza di base degli elementi fondamentali e migliorare le condizioni lavorative. Il manuale è diviso in cinque sezioni, accompagnate da un glossario per chiarire i termini tecnici utilizzati. Rivolto a tutti i lavoratori e agli attori coinvolti nella salute e sicurezza sul lavoro, mira a fornire una conoscenza di base degli elementi essenziali per migliorare le condizioni lavorative.

La prima sezione delinea l’importanza dell’investimento nella prevenzione della sicurezza sul lavoro, con un richiamo alle leggi vigenti e agli sforzi legislativi compiuti per garantire una gestione adeguata dei rischi sul posto di lavoro.

La seconda sezione si concentra sul Decreto Legislativo n. 81/2008, il TU sulla Sicurezza, che impone obblighi specifici ai datori di lavoro per valutare e prevenire i rischi sul luogo di lavoro. Si sottolinea l’importanza della partecipazione attiva dei lavoratori nella gestione della sicurezza.

La terza sezione del manuale approfondisce i ruoli e le responsabilità di altri attori, come dirigenti, preposti per la sicurezza, responsabili del servizio prevenzione e protezione (RSPP) e rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS), oltre alla possibile figura del Medico competente.

Nella quarta sezione, vengono esaminati gli aspetti regolamentati dal D.lgs 81/2008 che richiedono la produzione di documentazione specifica, come la valutazione dei rischi, la dichiarazione di conformità degli impianti tecnologici e la redazione di un piano di emergenza. Uno dei punti centrali è la valutazione dei rischi, che il datore di lavoro deve obbligatoriamente effettuare.

Questa valutazione tiene conto di tutti i possibili rischi presenti per i lavoratori sul luogo in cui prestano la loro opera. Da questa valutazione deriva il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), che il datore di lavoro deve redigere insieme agli altri attori coinvolti (come descritto nella terza sezione) entro novanta giorni dall’inizio dell’attività lavorativa. Il DVR deve contenere tutte le informazioni fondamentali relative ai rischi presenti e agli attori coinvolti.

La vigilanza ispettiva, affidata a organi come l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, i Vigili del Fuoco e le Aziende Sanitarie Locali, è trattata nella quinta sezione. Infine, l’ultima sezione del manuale si concentra sulla salute e sicurezza nell’ambito dell’istruzione e della formazione, evidenziando le normative e le misure introdotte per garantire la sicurezza degli studenti.

CLICCA QUI per consultare il manuale informativo.

News